Good Contents Are Everywhere, But Here, We Deliver The Best of The Best.Please Hold on!
Your address will show here +12 34 56 78

Oggi parleremo di un altro aspetto fondamentale per chi come me o come te che stai leggendo realizza siti web, “Cos’è e come creare un Tema Child”

tema child alberto di meo adm

Creare un tema child su WordPress dovrebbe essere la prima cosa che dovresti fare appena che hai installato un tema all’interno del tuo sito web. Alberto ma cos’è un tema child? Un tema child (“bambino” o “figlio” in inglese) WordPress è un template che importa tutte le funzionalità e caratteristiche di un altro tema, chiamato parent theme (il tema “genitore”).
Un tema child ti permette di applicare modifiche al template utilizzato, sia grafiche che funzionali, senza correre il rischio di vederle “azzerate” al primo aggiornamento che rilascia la software house che lo ha sviluppato. Infatti, con il tema child attivato, ogni modifica effettuata riguarderà solo questo, mentre si manterranno inalterate le funzionalità e lo stile del tema “padre”. 


1. Perchè è importante utilizzare un Tema Child

Utilizzare un tema child come abbiamo detto in precedenza, è importante perchè andrai a lavorare su un tema figlio senza correre il rischio di perdere tutte le modifiche, appena aggiorni il tema. Ti faccio un esempio per capirci meglio, immagina di aver inserito nel footer di un sito, i tuoi riferimenti “Realizzato da tuonome/tuaazienda”, questa semplice modifica se non hai utilizzato un tema child, al primo aggiornamento perderai tutto, così facendo avrai perso tempo, e ne perderai altrettanto per riparare il “danno”. I migliori temi WordPress che ti ho citato nel precedente articolo, hanno a disposizione dentro il pacchetto che compri, sia il tema padre che il tema figlio, non per questo sono i migliori in assoluto 🙂 

2. Come creare un Tema Child

Creare un tema child senza plugin è davvero semplice è veloce, ma sopratutto non hai bisogno di avere grosse competenze lato codice.

1) Collegati via ftp al tuo sito web

2) Vai dentro la cartella Themes, questo è il percorso Wp-content –> Themes

3) Crea una cartella all’interno di Themes e chiamala “nometema-child” come da esempio sottostante

ftp tema child alberto di meo adm

4) Crea un foglio di stile con l’editor che usi per scrivere codice, o semplicemente con un editor di testo, per il tema Child, chiamalo style.css e includi questo codice:

/*
 Theme Name: Il Mio Primo Child Theme
 Theme URI: http://sito-del-tema.com/
 Description: Descrizione del tuo child theme
 Author: Il tuo nome da sviluppatore
 Author URI: http://sito-autore.com
 Template: twentyseventeen
 Version: 1.0.0
 License: GNU General Public License v2 or later
 License URI: http://www.gnu.org/licenses/gpl-2.0.html
 Tags: light, dark, two-columns, right-sidebar, responsive-layout, accessibility-ready
 Text Domain: twenty-seventeen-child
*/

Ovviamente andrai a sostituire le varie voci con quelle che ritieni più appropriate, ad esempio nome del tema, auto, template ecc…
NB: le uniche due voci necessarie per fare funzionare il child theme sono “Theme Name” e “Template“.

5) Carica via ftp style.css dentro la cartella nometema-child. Ti accorgerai subito caricando la pagina del tuo sito che non funziona, perche? perchè manca ancora un pezzetto 🙂 

6) All’interno del file style.css incolla questo codice @import url(“../twentyseventeen/style.css”); dopo il segno finale */
Questo codice veniva utilizzato per importare gli stili del tema parent all’interno del child.

7) Creiamo un nuovo file nella cartella del child theme e chiamiamolo “functions.php“, proprio come abbiamo fatto per style.css

8) Incolliamo questo codice 

<?php
function my_child_theme_enqueue_styles() {

 // Inserire l'handle usato dal tuo tema parent per registrare gli stili
 // al posto di 'parent-style'
 $parent_style = 'parent-style';

 wp_enqueue_style( $parent_style, get_template_directory_uri() . '/style.css' );
 wp_enqueue_style( 'child-style',
 get_stylesheet_directory_uri() . '/style.css',
 array( $parent_style ),
 wp_get_theme()->get('Version')
 );
}
add_action( 'wp_enqueue_scripts', 'my_child_theme_enqueue_styles' );

In tutto questo codice devi personalizzare una sola questa riga –> $parent_style = ‘parent-style’;
Al posto di “parent-style” devi inserire il nome utilizzato dal tuo tema parent per registrare il foglio di stile. Alberto dove trovo il nome utilizzato dal tema parent per registrare il foglio di stile? Niente paura! basta che vai dentro il file functions.php del tema parent e cercare la seguente funzione: wp_enqueue_style (di solito negli editor per cercare le stringhe di codice basta cliccare ctrl+f)

9) Infine aggiorna la pagina del tuo sito web e vedi se il tema carichi tutto correttamente

Conclusione

La guida su cos’è e come creare un tema Child, termina qui, se hai bisogno di delucidazioni, ti basta commentare qui sotto.
Ti chiedo un favore, se con questa guida ti ho fatto risparmiare tempo, e ti sono stato utile, mi farebbe molto piacere che tu condividessi il mio articolo su i tuoi social network 🙂

 

 

 

0

Eccoti qui in una nuova guida 🙂
Oggi parliamo di un aspetto fondamentale per il successo nella creazione di siti web… i temi WordPress, cosa sono? Dove trovo i migliori?
Se anche tu ogni giorno passi molto tempo a cercare il tema giusto, allora continua a leggere 🙂

LA GUIDA AGGIORNATA Cosa sono e dove trovare i migliori temi WordPress 2018

In questa guida ti parlerò di cosa sono i temi WordPress e quali sono i migliori temi.
Sul web ci sono migliaia di temi sviluppati da moltissime persone però solo alcuni rispecchiano a pieno alcuni elementi importanti per il buon funzionamento, quindi ti consiglio di leggere attentamente questa guida cosi da evitare errori che fanno in molti, o perdere tempo nella scelta del tema.

1. Cosa sono i temi WordPress

I temi WordPress, sono un elemento fondamentale per creare un sito moderno e professionale.
Hanno il compito di impostare il frontend e l’usabilità di un sito. Che cosa significa frontend? è la parte visibile dagli utenti ed è quella dove interagiscono.
Un tema svolge due funzioni fondamentali:
1) Genera il layout e la parte grafica del sito
2) Aggiunge delle funzionalità al core di WordPress


2. Dove trovare i migliori temi WordPress

Ora che sai cos’è un tema WordPress, ti  sarai posto la domanda, dove posso trovare i migliori temi, esistono molti siti dove acquistarli. Il sito che uso generalmente è Themeforest. Che cos’è Themeforest? fa parte della famiglia Envato ed offre migliaia di temi a pagamento, anche il mio sito è stato creato con uno dei loro temi 🙂

fa parte della famiglia Envato ed offre migliaia di temi a pagamento, anche il mio sito è stato creato con uno dei loro temi

Per usare Themeforest, avrai bisogno di creare un account envato, potrai crearlo direttamente da QUI
Dopo aver creato l’account, non ti resta altro che cercare il tema che più preferisci, mettere le credenziali della tua carta o un account paypal, se non disponi di quest’ultimo account, puoi crearlo direttamente da QUI ti consiglio di farlo, per gli acquisti online è comodissimo. Una volta acquistato il tema la bellezza di Themeforest  e che riceverai notifiche via email quando sono disponibili aggiornamenti e potrai scaricarli sempre dal tuo account senza costi aggiuntivi. Bello eh 🙂 
Themeforest ordina i suoi temi in categorie, dipende dalle tue esigenze, se hai bisogno di un ecommerce ti basterà andare sulla macro categoria “ecommerce” all’interno troverai migliaia di temi predisposti per la vendita online, oltretutto potrai anche filtrare la ricerca per: categoria, prezzo, tags oppure compatibili con: Visual Composer, Woocommerce, Wpml..

3. I nomi dei migliori temi WordPress

Arriviamo al sodo, quello che interessa a te è sapere i nomi dei migliori temi che ci sono sul web.
Prima di tutto chiariamo solo una cosa, i migliori temi hanno un costo, non sono mai gratuiti.

Web Hosting

The 7
A parer mio il miglior tema in assoluto per creare siti vetrina, blog e ecommerce, è un tema con all’interno ben 38 template di ogni genere. Cosa offre The7?
1) The7 offre un’integrazione completa e perfetta con WP Bakery Page Builder e Ultimate Addons. La maggior parte dei nostri clienti concorda sul fatto che The7 è il miglior tema da utilizzare con questi plugin, aggiornato!
2) Le oltre 1000 opzioni tema di The7 lo rendono il tema più personalizzabile sul mercato. Ti dà il potere di personalizzare anche i più piccoli dettagli dell’aspetto del tuo sito web!
3) Anche un principiante può facilmente gestire la gamma di opzioni di personalizzazione dell’aspetto di The7 grazie alla funzione Design Wizard.

Per maggiori informazioni su The7 –> Scopri di più <–

Avada
Avada è un altro dei migliori temi per WordPress, con i suoi 450.000 clienti soddisfatti, è stato il tema di vendita numero 1 per 5 anni.

Avada è stato il tema di vendita # 1 per più di 5 anni, rendendolo il tema WordPress più affidabile e completo sul mercato.



4. Come installare un tema WordPress

Ora che sai cosa è un tema, sai dove comprare e trovare i migliori, ti resta da sapere come installare un tema all’interno del tuo sito web.
Accedi via ftp (File Transfer Protocol), ti consiglio di usare il programma Cyberduck un client grafico open source ftp e sftp –> Scopri di più <–
Dopo aver eseguito l’accesso via ftp al tuo sito web, la vista strutturale che vedrai sarà:
1) Il file di configurazione –> wp-config.php e .htaccess
2) Tre sotto directory –> wp-admin, wp-content e wp-includes

ftp alberto di meo

Di queste ultime, la prima contiene i file che generano il pannello di amministrazione; la seconda ospita i temi, i plugin, i file lingua e gli allegati ai contenuti del sito; infine, wp-includes contiene numerosi script che aggiungono funzionalità all’istallazione, sia dal lato admin che dal lato front-end.
I temi sono presenti nella directory wp-content/themes, successivamente ti basterà caricare la cartella del tuo tema, all’interno di questa directory.


5. Come attivare il tema scelto sul mio sito

Una volta caricata la cartella del tema via ftp, non vedrai ancora nulla all’interno del sito web perchè devi eseguire un ulteriore passaggio:
1) Accedi al backend di WordPress
2) Alla tua sinistra troverai la dashboard vai su –> Aspetto –> Temi
3) Troverai l’anteprima del tema che hai caricato precedentemente via ftp e alcuni temi default
4) Clicca il bottone Attiva 
5) In fine aggiorna la pagina del tuo sito web e ti accorgerai che graficamente è cambiata 


Conclusione

Siamo arrivati alla conclusione di questa guida “Cosa sono e dove trovare i migliori temi WordPress 2018“. Ci tengo a precisare che la scelta del tema è un fattore determinante per il successo del tuo sito web, non farti prendere da temi a basso prezzo o gratis, perchè il funzionamento e l’affidabilità non verrà garantita. Inoltre in questa guida ti ho accennato in sintesi cos’è il Visual Composer vuoi sapere in modo più dettagliato cos’è e come si usa? Scopri di più

Spero che questa guida ti è stata d’aiuto… Ti raccomando approfondisci il Visual Composer –>




 

 

 

 

0

Domande? Scrivimi su Whatsapp!